From Snow to Sand…

La nostra ambasciatrice e surfista professionista, Pauline Ado, ti accompagna dietro al manubrio della sua Samedi 26 FAT 4 negli spot a casa sua, vicino ai Paesi Baschi francesi.

17 marzo 2021

Che sia in montagna, in spiaggia, sugli sci, su una tavola da surf o su una bicicletta, il piacere di muoversi è universale. Buon divertimento!

Pauline ADO, surfista francese professionista di fama mondiale, è un nome che ti sarà sicuramente familiare se segui la World Surf League. La Campionessa Mondiale ISA 2017 dei World Surfing Games viaggia frequentemente da un oceano all’altro, ed essendo originaria dei Paesi Baschi francesi, l’acqua non è il suo unico palcoscenico!
Per una sportiva che compete ai massimi livelli e per un’appassionata degli sport da tavola, vivere ai piedi dei Pirenei offre una serie di vantaggi. Si può passare dalla spiaggia alla montagna in poche pedalate… A proposito, non ne abbiamo ancora parlato, ma da diverse stagioni Pauline utilizza una bicicletta elettrica Moustache! In effetti, che cosa c’è di più funzionale della nostra Samedi 26 FAT 4 per raggiungere i suoi spot preferiti? ;-{D

Mentre è fuori a fare un giro in sella alla sua FAT bike, Pauline condivide con noi la giornata tipo di una surfista: sessione sportiva in compagnia degli amici, sole, onde, neve e il piacere assoluto di pedalare che ci accomuna tutti. Sulla tavola, come sulla bicicletta, il concetto di “macchine fabbrica sorrisi” si mantiene immutato!

“Stiamo conquistando una piccola salita così, tanto per iniziare la giornata. Sto già sorridendo tra me e me ripensando ai nostri super progetti! La mia fatbike può spingersi ovunque e mi permette di conquistare diverse centinaia di metri nella scalata che ci attende.”

“Affrontiamo subito un dislivello di 500 metri La pendenza aumenta progressivamente… così come le pulsazioni! Un panorama mozzafiato; la nostra lenta scalata ci concede tutto il tempo necessario per apprezzare lo spettacolo.”

 

“È tempo di scollinare! Amo lanciarmi in discesa già dalle prime curve!  La tecnica non è delle migliori, ma chi se ne importa? Me ne preoccuperò in un’altra occasione. Ora è il momento di assaporare ogni secondo della nostra discesa.”

“La giornata è ancora lunga e vorrei finire in bellezza con una bella sessione di surf. Sulla strada verso l’oceano attraversando una pineta.”

“Eccomi giunta alle superbe spiagge delle Landes. Le condizioni sono ottimali e sono alla ricerca dello spot ideale. Le onde hanno raggiunto il culmine e io sono da sola su questo pinnacolo. Bisogna fare presto, non c’è un minuto da perdere!”

Pauline Ado

Pauline, due parole su di te per coloro che non surfano: come hai iniziato? 

Sono stata fortunata a crescere sulla costa basca. Quando ero piccola, trascorrevo l’estate in spiaggia a giocare tra le onde con il mio gruppo di amici. Abbiamo immediatamente chiesto ai nostri genitori se potevamo provare a surfare. I miei genitori non erano surfisti o degli appassionati e di conseguenza non sapevano nulla di questo sport. Mi hanno quindi iscritta al club di surf locale quando avevo 8 anni. Fin da subito, ho amato questo sport!

                                                                         

In tutti questi anni, avrai percorso parecchi chilometri sulle spiagge nei quattro angoli del globo. Se dovessi sceglierne uno, quale è il tuo spot preferito? 

Grazie al surf e alla mia carriera agonistica ho viaggiato molto e ho surfato su onde incredibili praticamente ovunque in tutto il mondo. Tuttavia, il posto in cui preferisco fare surf è a casa mia, ad Anglet! Ho le mie abitudini, i miei amici e quando le condizioni ambientali sono buone, le onde sono magnifiche!

Oltre al surf, ti dedichi anche ad altre attività e passatempi? 

La disciplina che pratico occupa ovviamente molto del mio tempo, ma amo tutti i tipi di sport e soprattutto gli sport praticati all’aperto. Correre, fare escursioni, fare skate e, più recentemente, andare in bicicletta! Mi piace diversificare le mie attività ed è anche un modo fantastico per esplorare la mia regione e i posti in cui ho la fortuna di viaggiare!
Inoltre, mi dedico attivamente alla beneficenza sostenendo associazioni che si adoperano per la tutela degli oceani come Surfrider Foundation e a quelle che facilitano l’accesso al surf delle persone disabili come Handi Surf. Queste iniziative significano molto per me e cerco di fare tutto il possibile per sostenere le loro campagne.

Tra poco approfondiremo ulteriormente il tema relativo al tuo utilizzo dell’eBike, ma prima puoi svelarci qualcosa in più sul tuo impegno a favore della tutela degli oceani in collaborazione con la Fondazione Surfrider?

Sono ambasciatrice di Surfrider dal 2018, ma la mia consapevolezza della necessità di tutelare gli oceani risale a molto tempo prima. Già da piccola, ero estremamente sensibile ai messaggi veicolati tramite gli interventi di pulizia delle spiagge, le presentazioni scolastiche e le gare di surf che sponsorizzavano.
A casa, ho preteso che tutta la famiglia spegnesse le luci quando si usciva da una stanza e che si chiudessero i rubinetti mentre ci si lavava i denti (ride)!
Come ambasciatrice, sostengo le loro azioni e trasmetto i loro messaggi alla mia comunità. Sono coinvolta in particolare nella loro campagna “Ocean Initiatives” che consiste nel pulire le spiagge. Queste giornate sono di grande utilità per sensibilizzare le persone in relazione alle ripercussioni ambientali causate dalle nostre abitudini comportamentali in qualità di consumatori.

Sei anche ambasciatrice Bosch e stai cavalcando una Moustache da qualche anno, come si è integrata l’eBike nella tua vita quotidiana? 

Sì esatto; sono molto felice di essere anche ambasciatrice Moustache da qualche tempo! La mia Fatbike Moustache si è integrata appieno nel mio stile di vita. Inizialmente pensavo di utilizzarla prevalentemente per recarmi a fare surf vicino a casa e praticare un po’ di MTB. Ma è talmente piacevole che la utilizzo anche per gli spostamenti quotidiani. È talmente bello spostarsi in bicicletta!

                                                  

Come reagiscono i tuoi amici e gli altri surfisti quando ti vedono andare in giro sulla tua eBike? 

Le persone che conosco trovano che sia da sballo e tutti vogliono provarla 😉  Per me è il miglior mezzo di trasporto possibile.Non sono pochi i miei amici che utilizzano anche le eBike e, in particolare, i surfisti scelgono una fatbike che è l’ideale per pedalare su tratti sabbiosi.

Hai constatato se le persone che conosci stanno compiendo il passo di sostituire la loro auto con un’eBike?

Vivo in una piccola città. Il trasporto pubblico non è così sviluppato come nelle grandi città. Ho notato un cambiamento significativo nelle persone che investono in un’eBike. Continuano a utilizzare la loro auto poiché a volte devono percorrere distanze considerevoli per accedere a certi servizi.Comunque, la utilizzano molto meno di prima, preferendo spostarsi in bicicletta nella maggior parte dei loro spostamenti quotidiani.

Un’ultima domanda al volo: qual è l’accessorio che preferisci tra quelli presenti sulla tua Moustache?

Il mio porta-tavola ovviamente! 🙂

AMICI, GRAVEL, I VOSGI

La nostra ambasciatrice e surfista professionista, Pauline Ado, ti accompagna dietro al manubrio della sua Samedi 26 FAT 4 negli spot a casa sua, vicino ai Paesi Baschi francesi.

12 agosto 2021
Jérôme Gilloux | E-Team Leader

La nostra ambasciatrice e surfista professionista, Pauline Ado, ti accompagna dietro al manubrio della sua Samedi 26 FAT 4 negli spot a casa sua, vicino ai Paesi Baschi francesi.

29 giugno 2021
Design & Innovation Award 2021

La nostra ambasciatrice e surfista professionista, Pauline Ado, ti accompagna dietro al manubrio della sua Samedi 26 FAT 4 negli spot a casa sua, vicino ai Paesi Baschi francesi.

19 gennaio 2021
Nessun risultato trovato per questa località.
Dove posso acquistare una Moustache?

Le nostre biciclette sono distribuite in tutto il mondo da una rete di punti vendita specializzati.
Trova il punto vendita più vicino inserendo il codice postale o la città.